Da Ricci, a cena da Belen e Bastianich

Cari Voi,

Lo so.

Vi ho abbandonato.

Perdonatemi.

Lo faccio sempre, ma d’altronde vi avevo avvertito che non sono una persona capace di costanza.

Comunque vorrei condividere con voi il mio sabato sera milanese.

Sabato 28 novembre 2015.

Le strade della fredda Milano di fine novembre sono abbellitte con lucine natalizie e vetrine decorate. Con un po’ di amici decidiamo di incontrarci per un aperitivo.

Scegliamo un ristorante/ locale sui generis.

Il Ricci.

Sì, quello.

Proprio il Ricci della bella Belen “imprenditrice”, del re dei fornelli più temuto di sempre Bastianich e di un’altra tipa di cui sinceramente non ho mai sentito parlare.

La location e la clientela.

Posto incantevole davvero molto chic, in tipico stile lounge bar newyorkese, un po’ buio al suo interno ed immerso in un’atmosfera riscaldata da musica commerciale, lumini ad olio e lampadari lussuosi che sfilano lungo il corridoio.

Locale sovraffollato dai tipici Bauscia della “city” milanese, che sguazzano nella compagnia di ragazze-stambecco credo clonate.

Il Pettorale. Ehm, cioè il Personale.

Davvero super gentile e simpatico sicuramente ma diciamo che non sono proprio le prime cose che noti.

Ragazzi dal fisico statuario di una bellezza imbarazzante, in stile De Martino/ di Vaio (credo che dei casting se ne sia occupata Belen), servono drink indossando camicie bianche e sorrisi smaglianti. Cazzo siete dèi dell’Olimpo? Sembrava di essere sul set di una delle pubblicitá di Paco Rabanne.

Ok, scusate, ora la smetto di sbavare.

L’aperitivo.

Finger food.

Figuratevi se Bastianich svende la sua arte culinaria proponendo piatti chic per un ape di 10€. Ovviamente c’erano solo tartine con accostamenti particolari, salmone e philadelphia, caprino e noci, chips di polenta fritta ecc…ma diciamo nulla di così eccezionale e dal gusto sopraffino.

Roba che se avesse presentato quei piccoli assaggi a Master Chef lo avrebbero preso in giro anche quelli dell’edizione Masterchef Junior, e forse anche Antonella Clerici.

I Drink.

Discorso diverso invece per i cocktail. Vasta scelta e davvero…inebrianti!

Fossi in Bastianich e soci investirei infatti in un bel servizio assortito di bicchieri di varie dimensioni, visto che tutti i drink ci sono stati serviti in coppe uguali.

Se volete fare i fighi fatelo fino in fondo.

The Original,

Ntina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...